Zendesk Instagram: le risorse per il marketing B2B social

zendesk instagram

Instagram può essere uno dei canali social più interessanti per il B2B. Per anni, il social media delle immagini è stato catalogato dai marketers come risorsa per la comunicazione B2C. Chi si occupa di B2B, invece, ha sempre contato su piattaforme come Facebook e Linkedin.

Ma è davvero così? Ad esempio, Zendesk Instagram è un profilo che comunica con gli utenti in modo scherzoso e spensierato, mostrando la sua idea di Digital Transformation ad un pubblico B2B.

Le sue metriche mostrano come questo tipo di comunicazione sia perfetto per il target a cui si rivolge e conferma che Instagram può essere davvero una risorsa di business per il B2B.

Instagram per il B2B: perché usarlo?

Instagram è uno dei social media più popolari in assoluto. Per darti dei numeri concreti, Instagram è passato dai 90 milioni di utenti attivi mensili nel 2013 a 1 miliardo di utenti attivi mensili nel 2018. 

Nonostante sia uno dei canali social con più utenti attivi in assoluto, viene spesso messo da parte dalle aziende B2B, che stanno perdendo importanti opportunità.

Stando ad una ricerca di TrackMaven , le aziende B2B registrano i più alti tassi di engagement su Instagram. Se vendi un prodotto o servizio per altre aziende, Instagram può aiutarti a:

  • Fare lead generation, sfruttando la comunicazione visiva;
  • Mostrare le features del tuo prodotto in modo immediato e semplice;
  • Conversare con i tuoi clienti e creare un ulteriore touchpoint;
  • Approcciare ai lead offrendo una comunicazione meno formale e più interattiva.

LEGGI ANCHE >> Zendesk Chat: cos’è, come funziona, che benefici offre

instagram b2b

Il caso Zendesk: le best practice da sfruttare

Per dimostrarti tutto questo, abbiamo analizzato per te il profilo Instagram di Zendesk, software leader nell’assistenza clienti di cui siamo partner esclusivi. Zendesk ha un pubblico puramente B2B, ma ha una comunicazione su Instagram molto attiva e curata. 

Con i suoi oltre 33.000 follower (al maggio 2022), il profilo Zendesk ha tassi di engagement molto elevati e oltre 1000 post pubblicati. Qual è la “ricetta” del suo successo? 

 

  • Pubblicare seguendo un’agenda. In particolare, un piano editoriale è la base per procedere ad una pubblicazione di contenuti ragionata e costante;
  • La scelta dei contenuti da pubblicare. Zendesk ha introdotto diversi formati e diverse tipologie di contenuto, utili per intercettare pubblici diversi.

In particolare, su Zendesk Instagram ci sono contenuti dedicati a:

 

  • La vita quotidiana in azienda. Ciò a dimostrazione che si può fare storytelling su un brand B2B, raccontando ciò che succede all’interno delle “mura”. Devi considerare che circa il 60% degli utenti di Instagram ha un’età compresa tra 18 e 29 anni. Mostrare la parte più bella del lavoro in Zendesk può attirare i talenti e dargli una ragione per candidarsi alle posizioni aperte;
  • Le partecipazioni di Zendesk ad eventi, fiere e incontri. Questo rafforza il legame empatico tra azienda e clienti;
  • Reel scherzosi sull’assistenza clienti. Ciò dimostra che la comunicazione B2B non deve essere necessariamente “ingessata”, ma può anche essere informale, studiando il giusto tono di voce;
  • Consigli utili per addetti al customer service e utilizzatori di Zendesk;
  • Contenuti ad hoc per celebrare ricorrenze e giornate mondiali.

Il profilo Instagram di Zendesk è l’esempio di come anche un’azienda B2B possa raccontarsi e mostrare la sua “personalità” su un canale social considerato principalmente per la comunicazione B2C.

Copyright © 2021